Login / Registrati Brani: 0 Preferiti: 0 AIUTO

Your cart is empty

Non hai nessun brano in wishlist

Demo

Catalogo musicale per musica di sottofondo.
Sottofondi musicali con licenza per ogni utilizzo commerciale.
Senza spot pubblicitari nei video su youtube e senza siae per siti web.
Musica con licenza per ogni utilizzo commerciale senza intermediari.
Musica per documentari, jingles, logo tg/news per emittenti tv.

Tutti i brani sono esclusi siae per siti web:
leggi tutti i dettagli
Scopri i vantaggi della licenza per siti web, youtube, social network, ecc...

Documentari, show reel aziendali.
Archivio musicale per ogni utilizzo.
La soluzione più conveniente per la tua esigenza di diffusione pubblica.

nei vostri video?
Piccola guida pratica amatoriale per inserire musica e realizzare i tuoi montaggi video.

Scopri tutti i vantaggi e la convenienza del nostro servizio
Qualità al top, licenza ed assistenza gratuita immediata.

Blog musica per video e diritti

Le opere musicali si possono distinguere in diverse tipologie:

Trendaudio Music: sono opere musicali i cui diritti connessi, i diritti patrimoniali e i diritti di sincronizzazione vengono gestiti direttamente senza intermediari. In questo modo si evita il rischio di vedersi negata l’autorizzazione all’uso di un brano e non si hanno sorprese o multe per la violazione dei diritti. Utilizzando un brano musicale tratto dalla nostra library non si pagano i diritti di sincronizzazione alla siae. Una piccola quota (0,017/copia circa) di diritti d'autore è dovuta solo per eventuali duplicazioni (dvd, usb key, cd rom). Non si pagano diritti d'autore per diffusioni web, youtube, vimeo, emittenti radio-tv locali ecc., perchè Trendaudio ha scelto l'esclusione dei diritti d'autore per internet e centralino telefonico (reti telematiche). Trendaudio ha anche scelto di non monetizzare gli ascolti della musica inserita nei video di youtube, evitando di generare da parte di Google, banner o spot pubblicitari prima della visione del video.

Pubblico dominio: sono tutte quelle opere composte da autori morti da oltre 70 anni per le quali non è necessario pagare alcun compenso alla SIAE, fatti salvi i diritti connessi degli esecutori, detenuti dai produttori e editori. Se abbiamo deciso di utilizzare un estratto di brano per un nostro progetto, dobbiamo sapere da quale esecuzione stiamo prelevando il materiale musicale: in questo caso dovremo verificare se è necessario corrispondere un compenso a chi detiene i diritti connessi degli esecutori (produttore delle registrazioni). Da questo punto di vista, pertanto, va chiarito l’equivoco che spesso si genera nel considerare la musica di pubblico dominio libera da qualsiasi forma di compenso.

Royalty free: in questo caso viene stipulato un contratto fra due entità in cui la prima (titolare del master) concede il diritto alla seconda di utilizzare un brano musicale. Colui che fornisce la licenza rimane sempre il proprietario di tutti i diritti (come il diritto di distribuirla o di permetterne la distribuzione). Il brano sarà quindi “senza royalty” per il suo utilizzo. Questo non significa che non debba essere acquistata una licenza. Con la nostra liberatoria è specificato esattamente tutto quello che si può fare con il brani musicali scaricati.

Musiche di repertorio: sono le musiche che fanno già parte del repertorio musicale mondiale e di quello tutelato dalla siae. Praticamente tutta la musica conosciuta tutelata dal normale diritto d’autore è considerata musica di repertorio. L’uso di questa tipologia di opere per un progetto video è subordinato all’autorizzazione. A seconda degli ambiti di applicazione saranno dovuti i diritti di esecuzione o di riproduzione. Per quanto riguarda i diritti connessi (dovuti agli artisti interpreti, esecutori, musicisti e il produttore), sono nella gran parte dei casi automaticamente ricompresi nei diritti di sincronizzazione, ma è necessario che questo aspetto sia chiarito di volta in volta. Con la nostra library non si sono intermediari.

Production music siae: si tratta di opere musicali i cui diritti di sincronizzazione vengono gestiti direttamente dalla siae con un apposito accordo tra autori ed editori. Hanno tariffe stabilite conteggiate sul secondo di musica utilizzata e utilizzando un brano musicale tratto da una Production Music gestira dalla siae si dovranno pagare i diritti di sincronizzazione, i diritti connessi e i diritti d'autore in un’unica soluzione all'ufficio siae.

Scroll to Top